Tartufai Lariani

TUBER MACROSPORUM VITTADINI

Nome volgare: tartufo nero liscio.

CARPOFORO: generalmente non raggiunge pezzature notevoli, la massimo come un uovo di gallina; di forma globosa o tubercolata

PERIDIO: verrucoso di colore bruno-rossiccio, talora con macchie color ruggine; le verruche sono appena pronunciate poligonali, appressate e difformi.

GLEBA: giallastra, biancastro-bruna nei carpofori immaturi, poi bruno-rugginosa, con venature chiare,numerose, al contatto con l’aria virano al bruno pallido.

SPOREellisoidali, brune in massa, coperte da un reticolo a maglie irregolari, 40-80 x 30-55(60) µm, di dimensioni superiori rispetto agli altri tartufi.

ASCHIsub-globosi, sub-peduncolati, grandi 90-140 x 70-85(100) µm, contengono da 1 a 5 spore.

PROFUMO: spiccato, leggermente agliaceo, ricorda vagamente quello del tartufo bianco pregiato.

SAPORE: molto gradevole.

Periodo di raccolta:

dal 1° settembre al 31 dicembre sotto latifogli in terreni argillosi

ShinyStat

 
Google+